Non sottovalutare la potenza delle email transazionali!

Non sottovalutare la potenza delle email transazionali!

Le email transazionali rappresentano per certi versi un argomento poco chiaro; per questo, con questo articolo, vogliamo illustrarne le numerose potenzialità e le diverse tipologie, al fine di chiarire quello che è un punto essenziale da valutare quando si sviluppa una strategia di email marketing.

 

DI COSA SI TRATTA? 🤔

Cosa sono le email transazionali?

 

Iniziamo cercando di darne una definizione semplice ed esaustiva: le email transazionali sono comunicazioni di posta elettronica inviate da un’azienda a contatti, lead o clienti, con l’obiettivo di facilitare o dare seguito a determinate azioni intraprese dagli utenti stessi, mentre navigano sul sito.

Le azioni a cui ci riferiamo possono essere di tipi differenti: un esempio è l’acquisto di un nostro prodotto o servizio, il download di un contenuto come un ebook o un white paper o, infine, una qualunque interazione, come la compilazione di un sondaggio proposto.

Le email transazionali di risposta a queste azioni potranno essere conferme d’ordine o di download o una semplice email di ringraziamento. Vi sono, nello specifico, comunicazioni transazionali che chiedono al destinatario di compiere un’azione ulteriore, altre che fungono solo da feedback per confermare che l’azione è andata a buon fine.

 

MOLTI PRO, NESSUN CONTRO 💎

Email transazionali come risorsa di marketing

 

Un’ottima strategia di email marketing prevede che queste comunicazioni – al di là di dare un riscontro all’azione compiuta – possano svolgere anche una funzione di upsell o cross-sell, attraverso offerte speciali che invitino il destinatario all’acquisto di prodotti o all’adesione a servizi promossi sul nostro sito web o che veicolino contenuti pertinenti agli interessi del nostro utente.

In sostanza, al di là di conferme o ringraziamenti, un’email transazionale può essere un ottimo escamotage per canalizzare l’attenzione della nostra platea verso promozioni commerciali allettanti.

D’altra parte, chi riceve questo tipo di comunicazione ha appena navigato sul nostro sito web, intraprendendo un’azione importante per noi, dimostrandoci di aver fiducia e interesse nel nostro servizio: è per questo che le email transazionali presentano percentuali di apertura davvero alte.

 

email transazionali

 

L’IMBARAZZO DELLA SCELTA 📧

Email transazionali: tipologie e metodi per ottenere importanti risultati

 

◼️ Email di conferma di iscrizione

Questo tipo di email transazionale è in sostanza il primo contatto diretto tra un’azienda e un utente appena iscritto e, benché in molti ne trascurino totalmente il valore, limitandosi ad una conferma cordiale, si tratta di un’ email ad altissimo potenziale, in grado di veicolare con successo uno sconto dedicato o altri vantaggi unici a favore dell’utente. Lasciarsi alle spalle un mood troppo formale ed essere creativi anche dal punto di vista visivo, con layout coinvolgenti, darà sicuramente risultati importanti e in linea con i nostri obiettivi di business.

◼️ Email di benvenuto

In modo molto simile alla email di conferma iscrizione, l’ email di benvenuto determina l’inizio della relazione tra un utente interessato e la nostra azienda, per questo va curata finemente, per ottimizzare più possibile l’impatto e sfruttare in maniera efficace un’opportunità di comunicazione davvero importante: impostare un ottimo rapporto di fiducia e gradimento inciderà sulle probabilità di apertura delle successive comunicazioni.

◼️ Email di ringraziamento

Si tratta della classica email di cortesia inviata solitamente appena un utente effettua un acquisto. Come si può immaginare, questo rappresenta il momento ideale per instaurare una comunicazione con il nostro cliente, volta alla promozione di ulteriori prodotti o servizi, in quanto la fiducia e l’attenzione nei nostri confronti è massima così come la predisposizione a prendere in considerazione ciò che proponiamo.

◼️ Email di conferma di un ordine effettuato

Si tratta di comunicazioni proprie degli e-commerce che prevedono per ogni acquisto un’email di conferma diretta al destinatario, con l’obiettivo di informare che la richiesta è stata recepita e si trova in fase di elaborazione. Come per gli altri tipi di email transazionali, anche quella di conferma si inserisce in un momento molto positivo del rapporto con il nostro utente e rappresenta la situazione ideale per proporre prodotti o offerte pertinenti sulla base dell’acquisto appena effettuato. Si tratta in sostanza del classico “Ti potrebbe interessare anche …” oppure “molti utenti, insieme a questo prodotto, acquistano anche …” Sono tutte strategie di cross-sell, ottime per incrementare il proprio business.

◼️ Email di conferma della spedizione

È simile, per certi versi, all’email di conferma di un ordine ed è necessaria quando i prodotti acquistati sono fisici e vanno recapitati all’acquirente. Anche questa tipologia di comunicazione è ideale per proporre ulteriori prodotti in linea con gli interessi manifestati dal nostro utente oppure degli sconti dedicati, utili ad incentivare nuovi acquisti. L’ideale sarebbe sviluppare tali comunicazioni dando uno spazio minimale alla comunicazione di servizio, lasciando ampio campo all’attività promozionale o di cross-sell, in modo da ottimizzare le potenzialità della strategia attuata.

◼️ Reminder relativi alla scadenza di un account

Esistono alcune tipologie di email transazionali relative allo status dell’account cliente, come quelle di promemoria, che vengono inviate quando un abbonamento è in procinto di scadere. In questo caso specifico, è di grande interesse porre l’attenzione sulla ricchezza o la qualità della nostra offerta, in modo da ricordare all’utente perché aveva aderito e spingerlo a rinnovare il rapporto con noi.

◼️ Email di testo con funzionalità di customer care

La gestione del cliente prevede dei momenti di contatto ad alto potenziale commerciale. Si tratta solitamente di comunicazioni classiche via email, gestite personalmente da chi si occupa del servizio clienti. Questi messaggi di posta elettronica sono privi di un layout grafico e presentano unicamente testo. Tuttavia, sono degli ottimi veicoli per il lancio di offerte, grazie all’inserimento di promozioni e link nello spazio della firma. Proprio in questo punto, può essere inserita una call to action che – se cliccata – rimanda ad una pagina esplicativa del sito, nella quale viene illustrata una promozione nella sua completezza.

 

Infomail Prova Subito


 

Come abbiamo visto in questo articolo, una buona strategia di email marketing non può trascurare le email transazionali, caratterizzate da tassi di apertura e lettura molto alti.
Si tratta in sostanza di strumenti di marketing a tutti gli effetti, ideali come canali di upsell e cross-sell, volti ad incrementare il nostro business.