FAQ. Le risposte alle domande più frequenti dei nostri clienti.

Attivazione gratuita istantanea, senza carta di credito. Subito 500 invii per provare.

Hai bisogno di una risposta alle tue domande? Scopri se qualcun altro ha avuto un tuo stesso dubbio, consulta le seguenti FAQ suddivise nelle categorie di lavoro più comuni.

Informazioni generali e commerciali

Posso provare Infomail e capire come funziona?

Certamente: non appena completerai la registrazione, avrai a disposizione 500 invii gratuiti, senza limiti di tempo, per provare Infomail e inviare le tue newsletter.

Che cosa si intende per indirizzi?

Per indirizzi si intendono i destinatari delle tue comunicazioni, ossia gli indirizzi email che hai inserito nelle tue liste: i piani di abbonamento di Infomail sono determinati dal numero d’indirizzi caricati nelle tue liste. Se uno stesso indirizzo è presente in più liste, verrà conteggiato tante volte quanti sono i duplicati.

Devo inserire una carta di credito per registrarmi?

No, non occorre nessuna carta di credito: registrarsi è semplicissimo, basta fornire il tuo indirizzo email e il nome della tua attività, potrai poi creare la tua prima email.

È prevista la sottoscrizione di un contratto per attivare Infomail?

Nel creare l’account, accetti le nostre condizioni generali e la nostra politica sulla privacy, e sottoscrivi l’atto di nomina a responsabile del trattamento dei dati personali. Non sussiste nessun obbligo di acquisto o di selezione di un piano a pagamento. 

Come posso pagare? È possibile pagare con bonifico?

Infomail accetta pagamenti sia con carta di credito che con bonifico: quest’ultima opzione è disponibile solo per il pagamento di crediti prepagati e per gli abbonamenti annuali.

L’abbonamento inizia il giorno del pagamento e viene rinnovato lo stesso giorno del periodo  successivo: per esempio, se acquisti un abbonamento mensile il 18 aprile, si rinnoverà automaticamente il 18 maggio. Il pagamento si effettua a inizio periodo. Il piano prepagato viene fatturato al momento dell’acquisto. Tutte le fatture sono disponibili direttamente sul tuo account.

Che cosa succede se cambio idea? Posso disdire il mio abbonamento?

Se per qualche motivo decidi di non usare più Infomail, scrivi un’email ad assistenza@infomail.it: provvederemo a interrompere l’eventuale rinnovo automatico dell’abbonamento e a darti supporto per la gestione dei tuoi dati archiviati.

Quanto costa Infomail e come posso acquistare il servizio?

Per acquistare è sufficiente registrarsi per la prova gratuita, nella pagina relativa al tuo profilo potrai procedere con l’acquisto della tua soluzione in funzione delle tue esigenze. Puoi scegliere di acquistare un abbonamento o crediti per l’invio.
Selezionando l’abbonamento, avrai a disposizione invii illimitati ogni mese, pagando solo in funzione del numero di contatti che hai caricato nelle tue liste. Se invece preferisci una soluzione pay per use, puoi acquistare pacchetti di credito per l’invio: ad ogni credito corrisponde un’email che potrai inviare. Puoi scegliere di pagare con carta di credito o bonifico: in quest’ultimo caso, invia la distinta dell’operazione all’indirizzo assistenza@infomail.it per attivare i crediti o l’abbonamento che hai acquistato.

Sono previsti dei costi di attivazione o per il supporto?

Su Infomail, non sono presenti costi di setup, attivazione o di supporto. Su Infomail puoi scegliere di pagare solo per gli invii che effettuerai o di acquistare un abbonamento per invii mensili illimitati, in funzione dei contatti presenti nelle tue liste. il supporto è sempre compreso nel costo del servizio, non è prevista alcuna spesa aggiuntiva per quanto riguarda l’assistenza.

Privacy e note legali

Che cosa è il GDPR? Che cosa fa Infomail per rispettare il regolamento? 

Il GDPR ha cambiato le regole relative alla privacy e l’atteggiamento dell’opinione pubblica verso la gestione dei dati personali. Per questo abbiamo scritto una pagina dedicata agli approfondimenti del caso. Infomail consente di richiedere la sottoscrizione alle tue liste con la formula del double opt in, per cui l’utente che si iscrive alle tue newsletter riceve un messaggio di posta elettronica al quale deve obbligatoriamente rispondere. Il suo consenso è garantito dal fatto che risponde alla mail inviata in maniera intenzionale, trasparente e consapevole, garantendo la massima qualità possibile per le tue comunicazioni.

Quale politica sul trattamento dei dati personali adotta Infomail?

La gestione dei dati personali è fondamentale. Per questo abbiamo descritto le modalità di trattamento all’interno del nostro documento Informativa sulla privacy. Si tratta di una pagina importantissima, che abbiamo cercato di rendere esplicita e molto comprensibile, in linea con quanto richiesto dal GDPR. Per diventare utenti di Infomail è obbligatorio prenderne visione in modo esplicito, attraverso l’accettazione delle condizioni espresse.

Cosa si intende con il termine spam?

Lo spam è un messaggio di posta elettronica non desiderato, solitamente inviato senza richiesta preventiva. Può essere spedito da società o privati, con i contenuti più difformi. Lo spam è un reato, perché contrario alla legge sulla privacy. Infomail, come altri operatori del settore, è attivamente impegnata a combattere lo spam e attua politiche di controllo stretto per evitare l’uso della propria tecnologia da parte di malintenzionati. Per approfondire i temi relativi alla privacy.

Da dove possono provenire gli indirizzi da utilizzare in una campagna di email marketing?

Gli indirizzi email da utilizzare per le campagne di email marketing possono essere raccolti direttamente dall’azienda, richiedendoli ai clienti attuali e potenziali, generalmente sul proprio sito attraverso moduli di iscrizione (form), o attraverso apposite campagne di direct marketing e sui social. Ai sensi del GDPR, occorre essere certi di rispettare la volontà del destinatario, avendo registrato nei propri sistemi il suo consenso esplicito ad essere ricontattato tramite un servizio di email marketing quale Infomail.

Gestione liste e contatti

Come faccio ad acquisire nuovi indirizzi?

Per acquisire nuovi indirizzi è di fondamentale importanza inserire nel proprio sito web un form di registrazione o iscrizione alla newsletter, dichiarando esplicitamente il tipo di trattamento che sarà effettuato dei dati raccolti.
Infomail genera automaticamente un form configurabile o per ogni lista creata. Non appena un utente compila il form, i suoi dati vengono inseriti all’interno della lista ad esso associata.

Posso modificare il form di iscrizione e personalizzarlo con altri campi?

Certamente! È possibile modificare il form di iscrizione inserendo nuovi campi, scegliendo la modalità di inserimento dei dati (testo libero, menù a tendina, scelta singola, scelta multipla) e decidendo se renderli o meno obbligatori. Essendo il form in html, è anche possibile inserire il proprio logo e modificare il colore di sfondo, rendendolo del tutto simile allo stile del proprio sito web.

Cosa succede se un utente richiede la cancellazione da una lista?

Gli utenti che chiederanno di cancellare il proprio indirizzo email da una lista e che confermeranno la loro azione, vengono bloccati dal sistema. Non sarà quindi possibile inoltrare altre comunicazioni a quegli indirizzi. Contattando l’assistenza clienti, sarà possibile riabilitare coloro i quali decidessero di ricevere nuovamente le comunicazioni.

Che cosa è un file csv?

Un file CSV (“Comma Separated Value”, ovvero “delimitato da separatore di elenco”) è un file di testo in cui i campi hanno come separatore un segno di punteggiature, solitamente virgola (,) o punto e virgola (;). Sia Excel che Google Sheets permettono di creare o di importare file di questo tipo di formato.

Creare un'email

I template di Infomail si vedono bene sugli smartphone?

I template di Infomail sono visualizzati correttamente su tutti i dispositivi e testati sui più diffusi client di posta elettronica.
Ogni modello è facilmente adattabile alle tue necessità in pochi clic: con i template hai a disposizione modelli progettati con immagini e sfondi neutri, studiati apposta per essere riadattati.

Quali competenze informatiche occorrono? Devo essere esperto di tecnologia?

Infomail offre strumenti intuitivi che permettono di creare newsletter efficaci e professionali, e di gestire al meglio le tue liste e i tuoi contatti. E in caso di difficoltà, puoi consultare la nostra Guida all’email marketing e la sezione delle FAQ, oppure contattare la nostra assistenza per telefono, email o via chat.

Posso personalizzare la comunicazione facendo si che in automatico appaiano il nome ed il cognome dei destinatari?

Per far si che gli utenti visualizzino il proprio nome e cognome nella comunicazione che ricevono, occorre agire nell’editor della mail e cliccare il pulsante “Merge tag” nel punto di interesse. Cliccare su “Nome” per inserire il nome dell’utente e “Cognome” per inserire il cognome. Verrà inserito un segnaposto che, al momento della spedizione, verrà sostituito con il dato corrispondente.

È possibile modificare i template grafici preimpostati?

Certamente. Tutti i template grafici caricati su Infomail possono essere integralmente modificati. Puoi selezionare quello che meglio si adatta alle tue esigenze e procedere con gli interventi di modifica: cambiare il testo, le sue dimensioni ed il colore, inserire le tue immagini e ridimensionarle a piacere, cambiare il colore di sfondo. I template sono completamente modificabili.

Posso allegare un file? Come si fa?

Su Infomail è possibile allegare file come link inserito nella email. Prima di tutto è necessario caricare l’allegato in piattaforma, selezionando la voce di menu “Allegati”. Per inserirlo all’interno della comunicazione, lo si deve collegare ad un’immagine o ad un file di testo tramite l’inserimento di un link, copiato dal file una volta caricato.

Inviare un'email e controllare i risultati

Le email vengono inviate subito? Posso comunicare in modo tempestivo?

Certamente: Infomail spedisce subito le tue comunicazioni, a meno che tu non scelga di pianificare la spedizione per un momento specifico.

Posso inserire un nuovo mittente ed un nuovo indirizzo email per la mia spedizione?

Certamente: è possibile aggiungere un nuovo mittente Dati personali, è possibile creare un nuovo mittente ed un nuovo indirizzo email da scegliere al momento della spedizione. Questo consente di spedire come Mario Rossi anche se il mittente dell’account è Andrea Verdi. Verrà spedito, al nuovo indirizzo, un codice di verifica da inserire sul sistema per abilitarne l’utilizzo. La scelta del mittente viene fatta dall’apposito menu a tendina al momento della spedizione.

Posso verificare quali sono stati gli errori nella spedizione?

Nella pagina di anteprima delle statistiche, viene riportato il numero di email non arrivate a destinazione. Cliccando su questo dato si accede alla pagina che riporta, in maniera dettagliata, quali sono stati gli errori che hanno determinato l’insuccesso della spedizione. Nella maggioranza dei casi si tratta di utenti inesistenti. Gli indirizzi che risulteranno errati verranno bloccati dalla piattaforma, evitando così di ripetere su di loro l’invio.

Posso individuare quali utenti cliccano sui link inseriti?

Nella pagina di riepilogo delle statistiche di un invio, si possono visualizzare il numero di click individuali e totali compiuti sui link inseriti nella comunicazione. Per visualizzare quali utenti abbiano cliccato sui link e quante volte lo abbiano fatto, basta scaricare le statistiche dettagliate in formato CSV cliccando sull’apposito tasto in alto a destra.

Posso individuare quali utenti aprono la comunicazione?

Nella pagina di riepilogo delle statistiche di un invio, si possono visualizzare il numero di invii, di ricezioni e di aperture. Per visualizzare il numero di aperture di ogni utente, basta scaricare le statistiche dettagliate in formato CSV cliccando sull’apposito tasto in alto a destra.

Attivazione gratuita istantanea, senza carta di credito. Subito 500 invii per provare.