Un po’ di HTML per email

Per progettare un’email in html è utile conoscere alcune importanti informazioni. Il codice html per email è molto più semplice di quello per i siti web: i client di posta non riescono a leggere html molto complessi.

É utile dotarsi di uno strumento di design application come Adobe Dreamweaver per creare un layout che sia semplice, fatto esclusivamente di tabelle e celle, possibilimente non annidate. Utilizzare ad esempio Microsoft Word per generare html è peggio che generarlo ad occhi chiusi: verrebbero inserite molte stringhe di codice nascosto che renderebbero l’email simile ad un campo di battaglia.

Per prima cosa impostare una larghezza del template di 500-600 pixel: la maggior parte dei destinatari visualizza la comunicazione in anteprima, in una piccola porzione dello schermo con una larghezza certamente inferiore ai 700 pixel. Non è ugualmente conveniente superare i 700 – 800 pixel di lunghezza per una newsletter, mentre per una dem, che deve essere visualizzata immediatamente per intero non è bene superare i 400-500 pixel di altezza.

I client di posta elettronica visualizzano il codice html in modi diversi, è quindi utile inserire solo immagini semplici ed evitare tabelle troppo complicate con numerose righe e colonne: è sufficiente la creazione di un modello grafico con al massimo 2 colonne e non più di 2 o 3 righe. Eventualmente è preferibile affiancare le tabelle piuttosto che annidarle e magari creare una tabella per l’intestazione dell’email, un’altra per il corpo e una terza per la parte finale: anche la gestione sarà più agevole. Alcuni client di posta inoltre leggono difficilmente i colspans o le celle che si estendono su più colonne. Per inserire un colore di sfondo nell’email è preferibile avvolgere l’intero template con una tabella larga 100% ed impostare in essa un bgcolor del tipo: <table border=”0″ cellspacing=”0″ cellpadding=”0″ width=”100%” bgcolor=”#666666″>

Di seguito i principali tag html visualizzati correttamente dai client di posta.

  • <bgcolor=”#??????”> » Colore di sfondo del documento.
  • <p>…</p> » Definire un nuovo paragrafo.
  • <p align=?> » Allineare un paragrafo a destra,sinistra e a centro.
  • <br> » Inserire una interruzione di riga.
  • <b>…</b> » Testo in grassetto.
  • <em>…</em> » Testo in corsivo.
  • <strong>…</strong> » Enfatizzare una parola (grassetto o corsivo).
  • <font>…</font> » Attributi dei caratteri.
  • <font size=”x”>…</font> » Grandezza dei caratteri con valori da 1 (più piccolo) a 7 (più grande).
  • <font face=”name”>…</font> » Tipo di caratteri.
  • <font color=”#??????”>…</font> » Colore dei caratteri.
  • <ol>…</ol> » Elenco ordinato.
  • <li>…</li> » Precede ogni voce dell’elenco aggiungendo un numero.
  • <ul>…</ul> » Elenco non ordinato.
  • <a>…</a> » Origine e destinazione di un collegamento ipertestuale.
  • <a href=”url”>…</a> » Collegamento ipertestuale.
  • <a href=”mailto:e-mail”>…</a> » Collegamento ad una e-mail.
  • <table>…</table> » Creare una tabella.
  • <table border=”pixel”> » Grandezza del bordo della tabella.
  • <table height=”pixel” o “%”> » Altezza di una tabella.
  • <table width=”pixel” o “%”> » Larghezza di una tabella.
  • <td>…</td> » Righe di una tabella.
  • <td colspan=”colonne”> » Estendere la cella attraverso il numero di colonne specificato.
  • <td rowspan=”righe”> » Estendere la cella attraverso il numero di righe specificato.
  • <tr>…</tr> » Colonne di una tabella.
  • <tr align=”?”> o <td align=”?”> » Allineare il contenuto di una cella a destra, sinistra o a centro.
  • <tr valign=”?”> o <td valign=”?”> » Allineamento verticale di una cella a centro, sotto o sopra.

Posso modificare il form di iscrizione?

Si. È possibile modificare il form di iscrizione inserendo nuovi campi , scegliendo la modalità di inserimento dei dati (testo libero, menu a tendina, scelta singola, scelta multipla) e decidendo se renderli o meno obbligatori. Essendo il form in html, è anche possibile inserire il proprio logo e modificare il colore di sfondo, rendendolo del tutto simile allo stile del proprio sito web.


Come faccio ad acquisire nuovi indirizzi?

Per acquisire nuovi indirizzi è di fondamentale importanza inserire nel proprio sito web il form di iscrizione.

Infomail ne genera uno per ogni lista creata. Non appena un utente compila il form, i suoi dati vengono inseriti all’interno della lista ad esso associata.


Posso personalizzare la comunicazione facendo si che in automatico appaiano il nome ed il cognome dei destinatari?

Per far si che gli utenti visualizzino il proprio nome e cognome nella comunicazione che ricevono (Gentile Mario Rossi, Gentile Andrea Verdi…) posizionarsi con il cursore in corrispondenza del punto in cui di desidera che venga inserito il nome del destinatario e cliccare sull’icona “personalizza” nell’editor di testo. Cliccare su “Nome” per inserire il nome dell’utente e “Cognome” per inserire il cognome. Verrà inserito un codice che, al momento della spedizione, verrà sostituito con il dato corrispondente.


Posso cambiare il colore di sfondo ad una cella?

Certo. Posizionandosi sopra la cella che si intende modificare e cliccando sul tasto destro del mouse, compare un menu in cui è possibile selezionare la voce “proprietà di cella”. Si aprirà un popup in cui sarà possibile scegliere il colore preferito o inserire direttamente il codice corrispondente. Si potrà stabilire anche se aggiornare solo  la cella, tutte le celle della riga o tutte le celle della tabella.


Posso modificare le dimensioni di un immagine?

È possibile modificare le dimensioni di un’immagine se si lavora sui template grafici. Cliccando sopra l’immagine, compariranno dei quadratini bianchi in corrispondenza dei lati e degli angoli. Spostando uno di questi verso l’interno o l’esterno, l’alto o il basso, sarà possibile modificare l’immagine inserita.

Per mantenere le proporzioni consigliamo di cliccare sull’icona a forma di alberello posta sull’editor di testo.

Cliccando su aspetto, modificare il valore dell’altezza e cliccare (senza digitare nulla) sul valore della larghezza. Questo varierà, rispettando le proporzioni. Seguire lo stesso procedimento per modificare la larghezza.


Cosa succede se un utente si deiscrive?

In automatico viene inserito da Infomail, al momento della spedizione, un link nel piè di pagina della comunicazione, che consente di effettuare la descrizione dalla mailing list. Gli utenti che chiederanno di descriversi e che confermeranno la loro azione, vengono bloccati dal sistema. Non sarà quindi possibile inoltrare altre comunicazioni a quegli indirizzi. Tuttavia, contattando il supporto clienti, sarà possibile riabilitare coloro i quali decidessero di ricevere nuovamente le comunicazioni.


Posso verificare quali sono stati gli errori nella spedizione?

Nella pagina di anteprima delle statistiche, viene riportato il numero di email non arrivate a destinazione. Cliccando su questo dato si accede al file CSV che riporta, in maniera dettagliata, quali sono sati gli errori che hanno determinato l’insuccesso della spedizione. Nella maggioranza dei casi si tratta di utenti inesistenti.

Gli indirizzi che risulteranno errati verranno bloccati dal programma, evitando così di ripetere su di loro l’invio.


Non riesco a creare un filtro sulla mia lista profilata, come mai?

Dopo aver creato una lista profilata, è possibile applicarvi un filtro che consenta di effettuare una scelta tra gli utenti in base ad un criterio specifico. È possibile quindi isolare solo le donne, solo i residenti in una determinata provincia o solo chi ha un certo tipo di hobby. Per fare questo però Infomail richiede la presenza di un campo da cui estrarre i dati richiesti. Oltre i campi obbligatori (nome-cognome-email) si deve quindi aggiungere un campo in cui inserire i criteri per la profilazione (es: campo hobby – campo provincia etc.). E’ importante tuttavia che la tipologia del campo non sia “testo libero”, altrimenti la profilazione non va a buon fine. La scelta della tipologia del campo viene richiesta da Infomail nel momento in cui si inserisce la lista.


È possibile creare un’email in html e caricarla su Infomail?

Certamente. Grazie alla possibilità di caricare un template  è possibile creare la propria comunicazione in html inserendo sia i link che le immagini. Per inserirla nel proprio account è necessario zippare la cartella immagini insieme al file html creato. Affinché la gestione della creatività da parte di Infomail sia ottimale, il template deve essere realizzato in html standard, senza l’utilizzo di file flash e javascript.


Posso individuare quali utenti cliccano sui link inseriti?

Nella pagina di riepilogo delle statistiche di un invio, si possono visualizzare il numero di click individuali e totali compiuti sui link inseriti nella comunicazione. Per visualizzare quali utenti abbiano cliccato sui link e quante volte lo abbiano fatto, basta scaricare le statistiche dettagliate in formato CSV cliccando sull’apposito tasto in alto a destra.


Posso individuare quali utenti aprono la comunicazione?

Nella pagina di riepilogo delle statistiche di un invio, si possono visualizzare il numero di invii, di ricezioni e di aperture. Per visualizzare il numero di aperture di ogni utente, basta scaricare le statistiche dettagliate in formato CSV cliccando sull’apposito tasto in alto a destra.


Posso allegare un file? Come si fa?

Prima di tutto è necessario caricare l’allegato in moduli-allegati. Per inserirlo all’interno della comunicazione, lo si deve collegare ad un’immagine o ad un file di testo tramite l’inserimento di un link.


Posso inserire un nuovo mittente ed un nuovo indirizzo email per la mia spedizione?

Andando su Profilo – Dati personali, è possibile creare un nuovo mittente ed un nuovo indirizzo email da scegliere al momento della spedizione. Questo consente di spedire come Mario Rossi anche se il mittente dell’account è Andrea Verdi.

Verrà spedito, al nuovo indirizzo, un codice di verifica da inserire sul sistema per abilitarne l’utilizzo. La scelta del mittente viene fatta dall’apposito menu a tendina al momento della spedizione.


Il report che arriva sulla mia email dopo il caricamento di una lista, mi indica che un certo numero di email sono state scartate. Cosa significa?

Infomail processa tutti gli indirizzi email inseriti durante il caricamento di una lista, sia che questa avvenga tramite il caricamento di un file CSV, sia attraverso il copia e incolla da Excel. Durante la fase di analisi, verifica la presenza di indirizzi doppi, tripli o quadrupli e ripulisce la lista eliminandoli.


Non riesco a caricare un file CSV, perché?

Affinché Infomail possa caricare il file CSV, è importante che questo sia creato nella maniera corretta su Excel (prima di essere salvato in formato CSV).

È obbligatorio creare almeno tre colonne, le cui intestazioni siano NOME – COGNOME –EMAIL. Naturalmente è obbligatorio inserire gli indirizzi email nel campo apposito. Se non si è in possesso del nome o del cognome dei destinatari, questi campi possono essere lasciati vuoti. L’importante è che le colonne vengano create.


Cosa è un CSV?

Un file CSV (“comma separated value”, ovvero “delimitato da separatore di elenco”) è un file di Excel salvato in questa modalità.


È possibile modificare i template grafici preimpostati?

Certamente. Tutti i template grafici caricati su Infomail possono essere integralmente modificati. Scegli quello che meglio si adatta alle tue esigenze e procedi con gli interventi di modifica: cambia il testo, le sue dimensioni ed il colore, inserisci le tue immagini e ridimensionale a piacere, aggiungi nuove righe o colonne e cambiane il colore di sfondo. I template sono interamente modificabili. Se poi sei esperto di html potrai lavorare direttamente su codice.


Per maggiori informazioni scrivi a supporto@infomail.it oppure chiama il supporto clienti al numero +39 02 00619072