Email marketing per la Pubblica Amministrazione

email-marketing-per-la-pubblica-amministrazione

L’email marketing, al giorno d’oggi, è una risorsa fondamentale non solo per il settore privato ma anche per la Pubblica Amministrazione. Una strategia di comunicazione mirata, dedicata al settore pubblico, può avere un potenziale davvero interessante, per questo è bene conoscerne appieno tutti gli aspetti e assicurarsi di utilizzare tale strumento al meglio.
In questo articolo, scoprirai con noi tutti i segreti dell’email marketing per la Pubblica Amministrazione.

Vuoi provare Infomail gratis e senza impegno?

Registrati subito a Infomail, per te 500 invii omaggio e il nostro supporto telefonico dedicato.

 

Email marketing per il settore pubblico, uno strumento dalle grandi potenzialità

Per iniziare, è bene partire dal presupposto che gestire una strategia di email marketing nel settore pubblico non si riduce a un mero invio di messaggi tramite posta elettronica. La Pubblica Amministrazione ha, infatti, doveri di grande spessore che possono passare efficacemente attraverso questo strumento, come incoraggiare l’impegno civico dei cittadini, gestirne la fiducia ed educare i propri lettori in merito a determinate tematiche o procedure.

Queste prime considerazioni non possono che dimostrare come questa incredibile risorsa abbia caratteristiche completamente differenti se applicata alla Pubblica Amministrazione, piuttosto che al settore privato.

Scopri con noi, come impostare una strategia di email marketing per il settore pubblico.

 

Pubblica Amministrazione, gli 8 consigli per un’ottima strategia di email marketing

1) Crea moduli di adesione per la tua platea di riferimento

Dare vita all’occasione perfetta per iscriversi a una newsletter istituzionale è il punto di partenza di ogni strategia di email marketing nel settore pubblico. Questa pratica consente alla platea di riferimento di accedere ai tuoi servizi informativi, cedendo volontariamente dati e consensi di utilizzo.

 

2) Email di benvenuto

Indipendentemente dalle modalità con cui un utente entra in contatto per la prima volta con il tuo ente, comunicandoti il proprio indirizzo di posta elettronica e autorizzandoti all’invio di comunicazioni, è bene esordire con un’email di benvenuto. Questo approccio è sicuramente valido sia dal punto di vista funzionale, in quanto conferma l’iscrizione alla tua mailing list, sia dal punto di vista dell’engagement, in quanto incoraggia il lettore a interagire con il tuo ente e a prendere atto di tutti i servizi offerti.

3) Segmenta la mailing list

È un tema molto importante anche per il settore privato e, ancor di più, nella Pubblica Amministrazione, dove vi è la possibilità di accedere a dati importanti e interessantissimi in ottica di profilazione della platea di riferimento: analizzare il target ti darà la possibilità di inviare comunicazioni mirate e pertinenti ai lettori e ti consentirà di raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato con maggiore facilità.

4) Fornisci informazioni di valore

Nella fase iniziale, è molto importante calibrare il tono di voce della comunicazione con l’obiettivo di instaurare con il lettore un rapporto di fiducia e tranquillità riguardo l’istituzione che rappresenti. Oltre a questo, è indispensabile trasmettere informazioni utili, risolutive e preziose agli occhi degli utenti, questo rafforzerà il coinvolgimento e terrà vivo l’interesse per tutte le iniziative proposte.

5) Elabora comunicazioni funzionali

È bene considerare, che la maggior parte delle email appartenenti alla sfera della Pubblica Amministrazione sono di supporto per trasmettere novità di pubblico interesse, come procedure, regolamenti, promemoria, norme o nuove politiche messe in atto: instaurare una relazione di fiducia e partecipazione significa assicurarsi un canale di comunicazione efficace, immediato e decisamente economico.

6) Utilizza sempre CTA efficaci nelle tue email

Come abbiamo appena visto, una strategia di email marketing virtuosa nella Pubblica Amministrazione è in grado di incentivare la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini. Per questo, in ogni tua comunicazione non può mancare un’adeguata Call To Action: un invito all’azione, volto a raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Creare un senso di urgenza, dare valore all’azione del tuo lettore e mostrare i vantaggi del suo coinvolgimento ti aiuterà a ottimizzare le potenzialità delle tue comunicazioni.

7) Raccogli le opinioni e i feedback dei tuoi lettori

Coinvolgere la tua platea di riferimento non può prescindere da raccogliere più opinioni possibili sull’operato del tuo ente. Fai sentire ai tuoi lettori che i loro feedback sono davvero importanti per te e che il loro contributo è prezioso: questo ti aiuterà a rafforzare il sentimento di fiducia e, allo stesso tempo, a capire se ci sono margini di miglioramento relativi all’istituzione che rappresenti.

8) Cura la privacy e la gestione dei dati

Seguire campagne di email marketing nel settore pubblico significa gestire una miriade di dati sensibili. Per questo, un’attenzione particolare va dedicata alla privacy degli utenti e al rispetto delle normative vigenti in materia.

Gli 8 suggerimenti appena visti sono imprescindibili per utilizzare l’email marketing nel modo più virtuoso possibile all’interno del settore pubblico. Continua la lettura, per approfondire con noi alcuni aspetti salienti di questo strumento altamente efficace ed economico.

 

Come progettare una newsletter per la Pubblica Amministrazione

 Come abbiamo accennato sopra, l’email marketing è un canale davvero rilevante anche in ambito pubblico. Questo accade perché gli utenti sono sempre connessi attraverso smartphone e svariati device mobili e hanno l’occasione di controllare la propria posta elettronica continuamente.

Realizzare delle newsletter dal design moderno e accattivante, in un’ottica di dialogo cittadino-pubblica amministrazione, è un passo per far aumentare il rapporto di fiducia con i lettori quindi con i cittadini.

Impostare un’email in maniera accattivante, trasmettendo informazioni di valore al primo colpo d’occhio, farà sì che la strategia impostata raggiunga i risultati sperati.

Vediamo nel dettaglio tutti gli aspetti di una progettazione ottimale.

 

Disposizione del contenuto

La colonna singola rappresenta la scelta più funzionale, sia per la facilità di decodifica da parte del lettore, sia per la possibilità di essere visualizzata perfettamente dai dispositivi mobile.

Optare per un layout lineare e di semplice interpretazione sarà una vera garanzia per la buona riuscita della campagna. Ricorda, inoltre, di posizionare sempre le informazioni più importanti e decisive nella prima parte della newsletter, questo ti garantirà che ogni utente acceda alla parte saliente della tua campagna nel più breve tempo possibile.

 

Impostazione della Call To Action

La CTA è un aspetto cruciale di ogni campagna di email marketing, per questo va pensata con attenzione sia dal punto di vista della formulazione verbale, sia relativamente all’aspetto visivo.

Un messaggio esortativo coinvolgente, breve e chiaro, rappresentato con colori accattivanti sarà essenziale per convincere i lettori a compiere l’azione desiderata.

 

Contenuti multimediali

Ricorrere a GIF animate è un ottimo modo per dare un tocco di vivacità alle comunicazioni, anche quando queste provengono dalla Pubblica Amministrazione. Naturalmente, la scelta dovrà ricadere su opzioni in linea con il tono di voce dell’Istituzione e non dovrà assolutamente risultare di basso profilo o poco professionale.

Anche i video possono fare la differenza in una newsletter, tuttavia è bene non esagerare con elementi che potrebbero distogliere l’attenzione dal tema principale o, peggio, ostacolare la corretta visualizzazione dei contenuti.

L’utilizzo delle immagini è un altro metodo utile per alleggerire l’impatto e rendere più accattivante un testo. Quel che è certo è che utilizzare scatti fotografici con persone può creare – nella mente del lettore – maggiore coinvolgimento, empatia e connessione.

In questo articolo, hai scoperto con noi l’importanza dell’email marketing nella Pubblica Amministrazione: una risorsa irrinunciabile per raggiungere una determinata platea di riferimento e coinvolgerla, suscitando fiducia, senso civico e partecipazione alle dinamiche del settore pubblico. Tieni a mente gli 8 consigli che ti abbiamo rivelato e sviluppa la tua strategia ottimale, sfruttando appieno tutte le potenzialità di questo incredibile ed economico strumento.

 

Email transazionali per la Pubblica Amministrazione

Potrebbero esserci dei servizi per cui l’Amministrazione deve comunicare con particolari categorie di cittadini o addirittura deve comunicare direttamente con dei singoli cittadini.

Ad esempio potrebbero esserci delle strade chiuse al traffico in determinati periodi, interruzione di servizio idrici o elettrico, oppure la necessità di comunicare ritardi o mancati pagamenti della Tari. Oppure semplicemente deve comunicare un bando o un appalto alle imprese.

Oppure se è necessario inviare massivamente delle email PEC.

Infomail offre un servizio di email transazionali attraverso le API con cui è possibile inviare dei messaggi diretti e personalizzati.

Prova subito ad inviare la tua newsletter

Registrati subito a Infomail, per te 500 invii omaggio e il nostro supporto telefonico dedicato.