Cos'è l'email marketing e perché ti serve?

Cos’è l’email marketing e perché usare una piattaforma?

Spesso, quando si parla di strategie di comunicazione, si fa riferimento all’email marketing. Tuttavia – altrettanto spesso – la conoscenza di questo mezzo così virtuoso e ad alto potenziale è piuttosto vaga.

In questo articolo, vedremo insieme cos’è l’email marketing, quali sono le sue caratteristiche, le peculiarità e i vantaggi prodotti da una strategia di email marketing curata e studiata su misura per un determinato business.

Cos’è l’email marketing e perché ti serve?

L’email marketing consiste in un flusso di messaggi – tendenzialmente a fini commerciali – inviati tramite email. Questa strategia si rivolge ad un target mirato e può essere utilizzata per aumentare le vendite, migliorare la fedeltà ad un marchio o, semplicemente, fornire informazioni importanti.

I vantaggi di una strategia di email marketing sono molteplici, si tratta infatti di un sistema rapido, efficiente ed economicamente conveniente: permettere agli utenti di rimanere informati in merito ad un marchio crea un alto coinvolgimento e aumenta le probabilità di acquisto.

 

Quali vantaggi porta l’email marketing rispetto ad altri tipi di strategie?

 

1. È uno strumento ad ampia portata

Per capire a fondo quali sono i vantaggi raggiungibili grazie all’email marketing è essenziale partire dal presupposto che circa il 94% degli utenti web utilizza la posta elettronica.

È evidente, dunque, che fare marketing attraverso il canale email consenta di raggiungere una platea davvero importante di persone, andando a colpire anche chi non utilizza i social media, per esempio.

Per questo, le aziende di qualunque tipologia e dimensioni non dovrebbero mai prescindere da un’attività strutturata e strategicamente curata di email marketing.

2. Permette un monitoraggio efficace del ROI

Fare email marketing utilizzando una piattaforma specifica come Infomail per esempio, permette di  tracciare il comportamento della platea di riferimento, determinando chi effettivamente apre le email inviate e quali azioni compie di conseguenza. In questo modo è sempre possibile tenere d’occhio il ROI, ovvero il ritorno sull’investimento.

3. Consente un ROI elevato

Proprio perché l’email marketing non comporta investimenti pubblicitari o spese eccessive è facile dedurre quanto possa essere soddisfacente il ROI.

Le comunicazioni che vengono inviate via mail sono infatti molto mirate, grazie allo studio del target e alla scelta volontaria da parte della platea di riferimento di ricevere determinati contenuti.

In sostanza: a differenza della ben più cara pubblicità convenzionale, l’email marketing non è indirizzato al più grande numero di persone nella speranza di suscitare interesse, al contrario è mirato e si rivolge a persone rilevanti per un dato business, le quali hanno scelto consapevolmente di iscriversi ad una mailing list.

4. È versatile e perfetto da mobile

Attualmente la maggior parte degli utenti visualizza le email da mobile, ma questa non è una regola e la possibilità di fruire di comunicazioni email sia da smartphone e tablet che da desktop amplia virtuosamente la platea di riferimento.

Questo non accade nelle campagne SMS, ad esempio, consultabili unicamente da mobile.

Inoltre bisogna considerare che le email consentono l’invio di testi, immagini e link in maniera agevole e performante, permettendo all’utente di approfondire gli argomenti ed entrare nel merito dei contenuti ricevuti.

 

Piattaforme per email marketing: cosa sono e quali vantaggi consentono?

Le piattaforme per l’email marketing sono degli strumenti di automazione in grado di semplificare sia l’invio sia il monitoraggio delle campagne email. I dati principali e di grande interesse che queste piattaforme possono restituire riguardano solitamente i tassi di apertura, la percentuale di click e le conversioni: informazioni essenziali per affinare via via le campagne messe in atto.

Selezionare una piattaforma di email marketing tra le tante presenti sul mercato può non essere una cosa facile. Molte piattaforme offrono automatizzazioni complesse e sofisticate, altre, come Infomail, puntano sulla semplicità di utilizzo, funzionalità base, trasparenza e flessibilità nei costi, potenza e affidabilità totale garantita da quasi 20 anni di esperienza.

La scelta dovrebbe quindi prendere innanzi tutto in considerazione le reali e specifiche esigenze di chi invia.

 

Come utilizzare le email insieme ad altre forme di marketing

La strategia di comunicazione e promozione migliore per ogni business prevede l’utilizzo dell’email marketing e di altri canali in totale sinergia.

Un esempio molto eloquente è rappresentato dall’affiancamento dell’email marketing ai social network: promuovere in maniera incrociata i profili social di un’azienda attraverso le proprie email – inserendo dei pulsanti interattivi – farà sì che i follower sulle piattaforme social aumentino e così anche la platea che leggerà determinati post.

Allo stesso tempo i social network sono utilissimi per far crescere la mailing list aziendale, alla quale destinare poi le varie campagne di email marketing. Una strategia sempre efficace è proprio quella di invitare i follower di una pagina di registrarsi alla newsletter per rimanere sempre aggiornati e per ricevere contenuti di valore.

Fare un ottimo lavoro trasversale sui due canali è il modo migliore per farli crescere parallelamente: creare contenuti interessanti e curare il rapporto con i propri lettori farà sì che si crei un sentimento di fiducia e attenzione nei confronti del marchio, con un ritorno virtuoso sul business.

 

Come si realizza una campagna di email marketing?

In questo paragrafo, vedremo insieme quali sono i primi passi per dare vita ad una campagna email e ottenere risultati vantaggiosi.

1. È necessario innanzitutto aver chiari gli obiettivi

Per fare in modo che le nostre campagne siano ottimizzate al fine di ottenere i migliori risultati possibili è bene affidarsi ad una piattaforma di email marketing. Questa scelta consente una serie di personalizzazioni davvero decisive per il raggiungimento di determinati obiettivi.

Grazie alle piattaforme per l’invio, è possibile infatti personalizzare ogni email con il nome del destinatario e inviare comunicazioni mirate in occasioni speciali, come compleanni o ricorrenze.

È possibile inoltre gestire elenchi separati e targettizzati a seconda delle caratteristiche più significative per il nostro business, indirizzando in maniera molto precisa le nostre comunicazioni.

2. Creare una mailing list composta da una platea interessata e in target

Uno dei passi iniziali da compiere è la creazione di una mailing list. Per fare questo in maniera corretta è doveroso porsi una domanda fondamentale: “cosa guadagna un utente iscrivendosi alla mia mailing list?”.

È infatti essenziale chiarire in modo semplice cosa comporterà, in termini di vantaggi, tale iscrizione: potranno essere sconti, informazioni in esclusiva, promozioni o altri contenuti interessanti e selezionati.

Individuate queste informazioni, è bene passare alla pratica, inserendo prima possibile un form di registrazione sul sito web aziendale. Questo consente di sfruttare le visite, presentando le opportunità offerte a fronte dell’iscrizione alla mailing list.

Un altro metodo, come abbiamo accennato in precedenza, è quello di utilizzare a questo scopo i profili social aziendali.

Naturalmente la platea raccolta andrà costantemente analizzata e monitorata in modo da dare vita a campagne sempre più mirate ed efficaci.

3. Creare, sulla base delle informazioni emerse, contenuti email convincenti

A questo punto, il passaggio successivo prevede la creazione del contenuto da condividere con il target raccolto. Questa fase riguarda sia il tipo di contenuto che si vuole condividere, sia l’approccio visivo da utilizzare.

Fortunatamente, l’email marketing è estremamente versatile da entrambi i punti di vista: ci sono innumerevoli contenuti da includere in una email – ad esempio link ad articoli, recensioni di altri clienti, link a video e informazioni sulle promozioni in arrivo – così come infinite opzioni di formattazione, da valutare tenendo sempre a mente la semplicità e la chiarezza visiva di ciò che si vuole comunicare.

In merito al layout, è essenziale che esso rispecchi le caratteristiche e il tone of voice dell’azienda, questo garantirà coerenza e genererà fiducia nel lettore.

4. Scegliere la migliore piattaforma di email marketing in base alle esigenze aziendali

Fare ricorso ad un’ottima piattaforma di email marketing è essenziale per dare vita ad una strategia realmente proficua e ottimizzata, in grado di raggiungere rapidamente il maggior numero di destinatari e assicurare le performance migliori.

Infomail ad esempio è una piattaforma di email marketing semplice, potente, affidabile e senza fronzoli. I suoi punti di forza sono un editor drag&drop semplice da usare e in lingua italiana, la possibilità di segmentare le tue liste attraverso l’utilizzo di TAG per invii mirati, grande flessibilità nell’offerta prezzi, supporto clienti in italiano, alta deliverability e velocità di spedizione.

Per il resto non resta che provarla!

Email marketing: prova Infomail

 

Il galateo dell’email marketing

Fino ad ora, abbiamo visto come una strategia finemente curata sia alla base di una campagna di email marketing performante, ma non è tutto: anche in questo ambito c’è un galateo da rispettare.

1. Non inviare SPAM

Per iniziare, questa è la regola fondamentale: non inviare spam. Si tratta di una pratica completamente controproducente che non porterà in alcun caso ad un aumento delle vendite o ad una buona percezione del marchio da parte della platea di riferimento.

2. Prediligere la chiarezza e la trasparenza

È completamente vietato in una campagna di email marketing essere ingannevoli e questo vale a partire dall’oggetto dell’email, che al contrario deve essere immediato e chiaro.

Allo stesso modo, è bene che ogni utente possa agevolmente trovare il modo di abbandonare la mailing list: omettere o nascondere il bottone preposto a questa azione genera sfiducia e disapprovazione nel lettore.

Trasparenza e chiarezza sono le parole d’ordine per dei buoni contenuti da condividere tramite posta elettronica.

Vuoi mettere in pratica queste indicazioni?

Registrati subito a Infomail, per te 500 invii omaggio e il nostro supporto telefonico dedicato.

 

In conclusione, cos’è l’email marketing e perché ti serve?

L’email marketing è un mezzo di comunicazione e promozione decisamente funzionale alla crescita di qualunque business.  Esso è strettamente legato ad una strategia mirata e attentamente studiata, in grado di contemplare tutti gli aspetti coinvolti: dall’identità del pubblico di riferimento, al contenuto di ogni comunicazione, fino alla frequenza di invio e allo studio dei risultati ottenuti.

Ogni tipologia di azienda può trarre enormi benefici dall’email marketing, anche le piccole imprese, essendo un mezzo economico, semplice da usare e da monitorare con l’aiuto di un buona piattaforma dedicata. Come Infomail!

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Resta aggiornato, iscriviti alla newsletter settimanale!